Conversione taglie

L'attuale numerazione delle scarpe fu introdotta tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento man mano che si sviluppava la lavorazione a macchina per produrre grandi quantitativi di scarpe di dimensioni diverse in breve tempo.
La prima industria che produsse scarpe di qualità di misure prefissate e sempre uguali e con procedimenti meccanizzati fu, nel 1892, la Mansfield Shoe company inglese.
Nel sistema continentale la misura si esprime in punti francesi, ognuno pari a 6,6 millimetri, mentre nel sistema anglosassone si usa il punto inglese, corrispondente a 8,4 millimetri.
Per orientarvi tra le diverse unità di misura adottate dai vari produttori italiani ed esteri, vi riportiamo le tabelle di conversione taglie in cui potrete trovare facilmente la misura corrispondente al vostro numero di scarpe.
La scarpa può essere misurata in vari modi:

- Misura Europea: è equivalente ai 2/3 del centimetro

- Misura Americana & Canadese: si usa una scala non proporzionale con quella Europea e le taglie maschili sono più piccole di quelle femminili di una misura e mezzo.

- Misura Inglese, questa misura utilizza la stessa scala delle precedenti, con misure diverse tra uomo e donna, dove la misura uomo è di mezza taglia più grande e coincide con la misura maschile Americana.


NEONATO




BAMBINO/A




RAGAZZO/A




DONNA




UOMO
 

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Ho letto e accetto la normativa sulla privacy*
Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies      Maggiori Info